L’avvocato di Crypto vede la sedia della SEC in arrivo come una vittoria per Bitcoin, non per XRP

  • by

Jake Chervinsky crede che il nuovo presidente della SEC sarà un sostenitore di Bitcoin.

L’approvazione di un ETF su Bitcoin seguirà molto probabilmente la nomina di Gensler.

Ripple è ancora minacciata dalla SEC

Voglio sapere di più? Unisciti al nostro gruppo Telegram e ottieni segnali di trading, un corso di trading gratuito e comunicazioni quotidiane con i fan delle criptovalute!

Jake Chervinsky, consigliere generale della finanza composta e co-presidente del gruppo DeFi presso la Blockchain Association, ritiene che l’introduzione di Gary Gensler come nuovo presidente della SEC rappresenterà un passo positivo per Cryptosoft a lungo termine.

SEC diventa Pro-Bitcoin

Parlando su Twitter, Chervinsky ha commentato quello che credeva sarebbe successo se Gensler diventasse presidente della SEC. L’avvocato spiega che crede che Gensler guiderebbe le politiche a favore di Bitcoin.

È stato ampiamente riferito che il neoeletto presidente Joe Biden nominerà Gesler al ruolo di presidente della SEC. Una mossa che probabilmente placherebbe la comunità crittografica.

Bitcoin buono, Ripple cattivo?

Gensler ha una visione positiva delle criptovalute e dell’adozione di blockchain, arrivando a chiamare Bitcoin la forma moderna dell’oro. È anche noto per insegnare corsi su blockchain e Bitcoin al MIT.

Chervinsky ha commentato la potenziale nomina di Gensler aggiungendo che Gensler “comprende profondamente le criptovalute e ha fortemente sostenuto Bitcoin per anni”.

Chervinsky ritiene inoltre che la nomina vedrà un cambiamento di politica a favore di un Bitcoin Exchange-Traded-Fund (ETF) .

Gensler ha anche affermato in precedenza che esiste una forte argomentazione che XRP sia un titolo, il che potrebbe significare che gli attuali guai e le recenti accuse mosse contro Ripple dalla SEC rimarranno.

Continuando con il processo di pensiero, Chervinsky ha spiegato che Gensler potrebbe aver cambiato idea su XRP che opera come sicurezza. Tuttavia, le possibilità che un presidente entrante (che non era presente per le indagini) revocasse la decisione della SEC sarebbe improbabile.